COver
Interni,  Residenziale

Bianco senza ombra di dubbio

Il recupero in chiave moderna di un attico all’interno di una villa settecentesca vicino a Mantova votata all’efficienza energetica.

Un’antica villa del ‘700 ubicata in un’area rurale alle porte di Mantova torna a rivivere grazie a un attento intervento di recupero e trasformazione in 18 unità residenziali ricavate sia all’interno della struttura originaria sia nella parte ex novo in un’ottica di valorizzazione funzionale e organizzativa secondo i parametri dell’abitare contemporaneo. Un intervento in cui antico e moderno convivono creando un insieme edilizio omogeneo dal punto di vista compositivo e ben integrato con il paesaggio circostante.  Ristrutturazione e nuova costruzione non alterano l’integrità storica della struttura esistente dove particolari, statue e affreschi sono stati oggetto di un’attenta operazione di conservazione e riqualificazione. Un ruolo importante è stato affidato alle aree verdi, quelle estensive del contesto agricolo e quelle dei cortili interni piantumati che sono stati suddivisi fra spazi comuni e privati con pavimentazione in sasso e marmo e illuminazione a led.

2089025 edited

Efficienza energetica e basso impatto ambientale caratterizzano l’intero complesso

dotato di un sistema impiantistico che ha permesso di far raggiungere la classe energetica A e B alle varie unità abitative. Tutta l’energia termica per l’acqua sanitaria, grazie anche alla presenza dall’impianto solare di 30 mq, il riscaldamento e la climatizzazione viene prodotta da un sistema geotermico centralizzato, che garantisce l’approvvigionamento e la gestione personalizzata di ogni residenza.  Le acque degli scarichi vengono trattate con sgrassatori e un impianto di depurazione a fanghi attivi. A tutto questo si aggiunge il considerevole abbattimento di CO2 in atmosfera (con una stima totale di 4’600 Kg/mq annui) e l’installazione di un sistema domotico strettamente connesso al sistema di sicurezza con video-sorveglianza, controllo dei sistemi d’allarme e di gestione delle temperature interne.

Tutte le 18 unità abitative presentano una diversa metratura, distribuzione degli ambienti ed esposizione con integrazione di terrazze, giardini o mansarde.

Fra tutte si contraddistingue l’attico ricavato nel sottotetto di un’ala minore della villa per l’ampio utilizzo del colore bianco. Il progetto sartoriale dell’architetto Nicola Salami mette in luce la qualità dello spazio interno ma anche la ricchezza dei materiali naturali scelti personalmente dalla committenza, delle numerose finiture oltre alla cura dei dettagli. 
Il parquet in rovere scuro dal particolare trattamento superficiale a taglio sega grezzo (Medoc disegnato da Michele De Lucchi per Listone Giordano), con battiscopa incassati nel muro per creare continuità fra superfici orizzontali e verticali, è l’elemento unificante dell’appartamento su cui domina la travatura del tetto in legno sbiancato. Solo i rivestimenti in marmo di grande pezzatura dei bagni interrompono la continuità dei materiali.
Dal punto di vista distributivo l’abitazione, accessibile dalla scala comune o dall’ascensore che sbarca direttamente nella zona d’ingresso dell’abitazione, è costituita da un ingresso, la zona giorno costituita da un unico ambiente con grande cucina a vista e salotto con camino telescopico, la zona notte con corridoio di distribuzione, bagno giorno e due camere da letto, una delle quali con un bagno privato.

La cucina è strutturata in funzione dell’isola di cottura che si trova di fronte al tavolo da pranzo per dare la possibilità di cucinare direttamente a contatto con gli ospiti. Da qui si estende alla sala con il grande camino che ne costituisce il fulcro visivo e distributivo e si può accedere al terrazzo, con pavimento in legno teak galleggiante e attrezzato con barbecue e lavello, tramite le due grandi aperture scorrevoli (complete di frangisole e zanzariere scorrevoli) che fanno entrare la luce naturale amplificata dalle pareti e dal soffitto di colore bianco.
I bagni, vere isole di benessere, sono rispettivamente attrezzati di una sauna con bagno turco e di una vasca idromassaggio. I rivestimenti marmorei sui toni del grigio a parete, del piano lavabi e della vasca creano un gioco di contrasti di grande impatto visivo.

All’interior design minimale fa da contrappunto l’involucro ad alta efficienza termica ed energetica (classe B):

rivestimento esterno a cappotto in polistirene; tetto areato con rivestimento in pannelli di fibra di legno; serramenti s in legno con vetrocamera basso emissivo. Dal punto di vista impiantisco il riscaldamento è a pavimento con integrazione in bagno di termo-arredo elettrico e di split nelle camere per la climatizzazione estiva. Come per il resto del complesso edilizio l’impianto di domotica oltre alla sicurezza e al comfort interno gestisce anche la motorizzazione dei frangisole e delle tende oscuranti oltre all’impianto audio.


s f o g l i a l a g a l l e r i a

testo
MARGHERITA TOFFOLON 

progetto
NICOLA SALAMI ARCHITETTO
Strada Ghisiolo, 27
46100 Mantova (MN) Italy
📞+39 0376 222657
  📩 info@nicolasalami.com

immagini
ADRIANO PECCHIO

guest companies
Listone Giordano
Bulthaup


close
folderonline antracite

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per ricevere contenuti fantastici nella tua casella di posta, ogni settimana.

Accetta i termini sulla privacy *

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.