• Interni,  Architettura,  Residenziale

    Racconto di design.

    Racconto di design e1652880232431

    Uno stile eclettico per restituire inaspettate suggestioni. In Brianza l’architetto Stefano Fumagalli ha curato la progettazione d’interni di un appartamento situato al livello superiore di una casa indipendente, con giardino, risalente agli anni  ’50.Il tempo, le abitudini, le persone che l’hanno abitata ne avevano modificato l’impianto distributivo, le finiture, le dimensioni. L’intervento di ristrutturazione ha restituito vigore, personalità, attualità agli ambienti.All’unità abitativa si accede attraverso una scala esterna caratterizzata da un elegante andamento curvilineo: un balcone, unito ad un’ampia loggia con funzione di living esterno, precede l’ingresso che si apre sulla zona giorno, frontalmente allo sbarco della scala elicoidale interna in cemento e resina trasparente (Edilco Scale) che funge da collegamento diretto con l’appartamento sottostante, occupato dai figli della coppia.Bandito…

  • Interni,  Design,  Residenziale

    Via libera ad una nuova spazialità

    Via libera ad una nuova spazialità4

    Una ristrutturazione radicale, firmata dallo studio LCA, esalta le potenzialità espressive e funzionali di un appartamento degli anni ’60. “Ogni progetto è un percorso unico: tecnico, culturale, emotivo. Si progetta per soddisfare le diverse esigenze del committente, ma si tracciano anche nuove strade nella propria esperienza professionale, che si nutre di incontri, confronti, problemi e soluzioni alternative”. L’architetto Luca Compri, fondatore dello studio varesino LCA architetti, sintetizza così il suo approccio e quello dei suoi collaboratori ad un lavoro ricco di scambi e di connessioni. Tutta l’attività dello studio, che opera a varie scale progettuali, è caratterizzata dalla volontà di realizzare opere architettoniche altamente sostenibili, che rispettino le persone e l’ambiente. La cura del dettaglio, l’utilizzo delle potenzialità espressive della…

  • Interni,  Architettura,  Design

    C’era una volta il bagno. Oggi c’è la “sala da bagno”.

    C era una volta il bagno Oggi c e la sala da bagno 7 e1649267458272

    Attraverso le epoche e i significati ecco la nuova “dimensione” (non più solo fisica) di questo ambiente Se ci facessimo prendere per mano e ci facessimo condurre all’interno dell’”universo bagno”, non potremmo che iniziare ripercorrendo l’evoluzione storica di questo ambiente, dalle sue origini ai giorni nostri, e annotando la significativa evoluzione (rivoluzione?) che l’ha coinvolto, trascinato dalle trasformazioni sociali e culturali che hanno investito l’uomo e le sue abitudini.Come luogo privato dedicato all’igiene ed alla cura della persona è un concetto che acquisisce forza solo in tempi relativamente recenti.Anticamente il termine bagno (di derivazione latina, balneum) veniva associato all’immersione del corpo nell’acqua ed era di là da venire il riferimento ad un locale specifico.La dimensione domestica del bagno è una…

  • Interni,  Design

    E se non fosse solo decoro?

    Instabilelab Custom me Textile 03 e1647356792700

    La scelta di un tessuto può influenzare la qualità dell’abitare? Ci risponde il Feng Shui: sì! Tessuti e tappezzerie hanno giocato un ruolo fondamentale nella storia e nell’arte arrivando ad esprimere gusti e scelte ornamentali di varie epoche, latitudini e censo caratterizzandosi in differenti “stili”.Nel corso degli anni si sono diffusi i più svariati tessuti e carte da parati con motivi ispirati al mondo vegetale, fantasie geometriche o astratte, in innumerevoli tonalità di colore.I tessuti e le carte da parati sono stati, e continuano ad essere, fondamentali per creare bellezza, unicità e benessere all’interno degli ambienti.Evocatori, un tempo, di immagini collegate ai concetti di distinzione e sontuosità, simboli di una caratura sociale elevata, oggi questo tipo di finitura obbedisce ai…

  • Interni,  Architettura,  Residenziale

    Un caffè in “galleria” (con vista).

    cover

    La ristrutturazione di un tipico appartamento partenopeo restituisce valore a spazi dalle potenzialità mai indagate prima. Il titolo non allude ovviamente della storica Galleria Umberto I di Napoli ma fa riferimento ad un altro ambiente, privato, di forma allungata e con l’originaria funzione di collegamento di locali contigui, appartenente ad un tipico appartamento del capoluogo partenopeo. Lo studio Longo e Troja Architetti ne ha fatto il fulcro del progetto di ristrutturazione che ha coinvolto l’intera unità abitativa.Lasciamo alla progettista, l’architetto Fabiana Longo, il compito di descrivere l’intervento.  Cosa di meglio delle sue parole per farci rivivere la sua passione per il lavoro svolto, guidarci tra i suoi “appunti di viaggio” e condividere le suggestioni che questa abitazione ora può offrire?…

  • Architettura,  Interni,  Residenziale

    Progetto per una “Modular House”

    MODULAR HOUSE

    Come ripensare lo spazio per le persone. Affascinati da una calda e suggestiva atmosfera che traspariva da un’immagine di architettura calata in un contesto naturale in cui ci siamo imbattuti girovagando per il web, solo dopo aver contattato i progettisti abbiamo appreso che non si trattava di una foto reale ma di un’ immagine “renderizzata” che ha ingannato l’occhio.Nessuna delusione, anzi, ne approfittiamo per parlarne anche, e a maggior ragione, alla luce dei risultati di una recente ricerca dell’americana “Research and Markets” che ha previsto, per il periodo 2019/2025, un aumento consistente dell’edilizia di tipo prefabbricato che garantirebbe, rispetto all’edilizia tradizionale, un maggior controllo sull’efficienza energetica e sulla ecosostenibilità dei materiali e dei processi impiegati.Lo studio italiano sh.arch (society for…

  • Interni,  Residenziale

    Bianco senza ombra di dubbio

    COver

    Il recupero in chiave moderna di un attico all’interno di una villa settecentesca vicino a Mantova votata all’efficienza energetica. Un’antica villa del ‘700 ubicata in un’area rurale alle porte di Mantova torna a rivivere grazie a un attento intervento di recupero e trasformazione in 18 unità residenziali ricavate sia all’interno della struttura originaria sia nella parte ex novo in un’ottica di valorizzazione funzionale e organizzativa secondo i parametri dell’abitare contemporaneo. Un intervento in cui antico e moderno convivono creando un insieme edilizio omogeneo dal punto di vista compositivo e ben integrato con il paesaggio circostante.  Ristrutturazione e nuova costruzione non alterano l’integrità storica della struttura esistente dove particolari, statue e affreschi sono stati oggetto di un’attenta operazione di conservazione e…

  • Design,  Interni,  Office Interiors,  workplaces

    Spazi fluidi

    devn JmmXKlJ8MKQ unsplash

    (conosciuti e ri-conosciuti): parte seconda Come abbiamo già anticipato nell’articolo precedente (Spazi fluidi: parte prima) il contesto che rappresenta il nostro luogo di lavoro, sia esso l’abitazione, l’ufficio o un’azienda, influisce sulle nostre prestazioni.Nel caso dello smart working assistiamo ad un rafforzamento dei legami che già sono forti, che appartengono alla cerchia dei nostri familiari e amici, ma che rischia di indebolire di molto quelli già deboli, di ridurre sempre più le conoscenze estemporanee nate nell’occasione di incontri casuali, altrettanto importanti per la nostra sfera sociale.L’effetto è quello di ridurre e frammentare le interazioni dovute alla comunicazione virtuale che prende il sopravvento (Mark Granovetter, “La forza dei legami deboli”, 1973).  E il futuro cosa ci riserva? Lo smart working diventerà…

  • Design,  Interni,  Office Interiors,  workplaces

    Spazi fluidi

    CAIMI SNOWCUSTOM 2 e1640014313133

    (conosciuti e ri-conosciuti): parte prima Bisogna risalire a Zygmunt Bauman per fare i conti con il concetto di fluidità. E’ lui che nella seconda metà del Novecento parla di “società liquida”, che poi troverà sfumature/interpretazioni varie nel corso dei decenni successivi. Liquidità intesa principalmente nella declinazione, che più ci interessa, di velocità di cambiamento e adattabilità continua della società e dei suoi componenti.In Italia quest’idea è stata ripresa dallo psichiatra Tonino Cantelmi che introduce il concetto di “tecnoliquidità” per spiegare la contemporaneità e i suoi disagi psicologici, individuando nell’interazione tra società liquida e rivoluzione digitale le determinanti principali. Tra gli ambiti fortemente interessati da questa interazione rientra anche il luogo di lavoro, che sia la fabbrica o l’ufficio, cornice entro…