• Design,  Interni

    Un po’ di decoro, grazie!

    graphic design

    Graphic design a km zero. Uno spettro si è aggirato nell’ultimo decennio nelle nostre abitazioni: lo spettro delle decorazioni parietali. Per dirla in termini più contemporanei: voglia di decoro. Dopo l’ubriacatura negli anni 60 e 70 del secolo scorso che ha visto una esplosione di colori, forme geometriche, accostamenti improbabili (e kitsch diremmo oggi) tra carte da parati, pavimenti, tappezzerie, passando attraverso un “ritorno all’ordine” degli anni 80 e 90 con colorazioni più sobrie e smorzate sulle pareti (in genere total white con concessioni di tinte pastello per lo stucco veneziano) ecco che da un lustro a questa parte si è riaffacciato, prima timidamente e poi con sempre più coraggio e irruenza, l’utilizzo della grafica sulle pareti. Grazie all’evoluzione della tecnologia digitale (che ha portato…